Dior

La presenza di Dior ad Anacapri si articola su più livelli, tutti in dialogo diretto con la natura dell’isola, la cui vegetazione diventa parte integrante del progetto.
I materiali e le texture utilizzate derivano da un attento studio del patrimonio artigianale locale, sul quale si innestano alcuni elementi iconici del brand. Superfici in bambù naturale, arricchite da dettagli in ottone, si alternano a fondali neutri in calce e motivi cannage, che valorizzano i colori decisi della collezione firmata Dior.
Le ceramiche spezzate e riassemblate sono state sviluppate da Teamwork come progetto custom in grado di coniugare la tradizione tessile francese della Tela di Jouy con l’eccellenza artigianale della regione che ospita questa installazione.
Proprio la tradizionale Tela di Jouy diventa qui leitmotiv visivo dello spazio: abbinata alle linee astratte e sinuose dell’artista Pietro Ruffo, caratterizza infatti le sedute, gli imbottiti e i teli ombreggianti, nei toni del blu e del rosa.